Ubs, utile netto 6,6 mld dollari in 2020 (+54%)

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 25 gen. (askanews) - Redditività in forte aumento per il colosso svizzero del credito Ubs. Nell'esercizio 2020: l'utile ante imposte si è attestato a USD 8226 milioni (in aumento del 47% su base annua), comprese perdite nette su crediti pari a USD 694 milioni. Il rapporto costi/ricavi è stato del 73,0%, con un miglioramento di 7,4 punti percentuali su base annua, a fronte dell'aumento del 14% dei proventi (al lordo delle perdite su crediti) e dell'incremento del 4% dei costi operativi totali. L'utile netto attribuibile agli azionisti è stato di USD 6629 milioni (pari a un aumento del 54% su base annua), con un utile diluito per azione di USD 1.79. Il rendimento del capitale CET12 è stato del 17,6%. Lo rende noto uin comunicato dell'istituto.

Tutti gli obiettivi finanziari del 2020 sono stati raggiunti o superati: il rendimento del capitale CET12 è stato del 17,6% (obiettivo: 12-15%) e il rendimento del patrimonio tangibile si è attestato al 12,9%, a fronte del rapporto costi/ricavi più basso dal 2006 (73,0% contro l'obiettivo del 75-78%). Ogni regione e divisione ha dato un contributo all'utile di oltre USD 1 miliardo, grazie ai benefici derivanti dalla nostra diversificazione operativa e geografica.

Nel 4° trimestre 2020: l'utile ante imposte si è attestato a USD 2057 milioni (in aumento del 122% su base annua), comprese perdite nette su crediti pari a USD 66 milioni. Il rapporto costi/ricavi è stato del 74,1%, con un miglioramento di 12,7 punti percentuali su base annua, a fronte dell'aumento del 16% dei proventi (al lordo delle perdite su crediti) e della diminuzione dell'1% dei costi operativi totali. L'utile netto attribuibile agli azionisti è stato di USD 1708 milioni (pari a un aumento del 137% su base annua), con un utile diluito per azione di USD 0.46. Il rendimento del capitale CET12 è stato del 17,5%.

I clienti - sottolinea Ubs - hanno continuato a riporre la loro fiducia in UBS in un anno impegnativo che li ha spinti a cercare stabilità e noi li abbiamo aiutati ad affrontare l'incertezza mediante la nostra offerta di consulenza e le nostre soluzioni. La forza e la resilienza dimostrate ci hanno permesso di continuare a dispiegare risorse in modo responsabile a vantaggio dei clienti, dei collaboratori e dell'intera società durante la pandemia. I crediti e impegni1 ai clienti hanno registrato una crescita complessiva di oltre USD 65 miliardi su base annua, di cui CHF 3 miliardi erogati alle PMI svizzere nel quadro del programma di crediti garantiti dal Governo e USD 656 milioni nell'ambito dell'US Paycheck Protection Program.

La nostra solida posizione patrimoniale - sottolinea Ubs - sostiene la crescita, i dividendi futuri e la ripresa dei riacquisti azionari: il coefficiente patrimoniale CET1 a fine anno si è attestato al 13,8% (obiettivo di riferimento: ~13%) e l'indice di leva finanziaria CET1 al 3,85% (obiettivo di riferimento: >3,7%). Intendiamo proporre un dividendo ordinario per azione per il 2020 pari a USD 0.373,4; abbiamo riacquistato azioni proprie per USD 0,4 miliardi nel 2020 e costituito riserve di capitale per USD 2,0 miliardi per potenziali futuri riacquisti di azioni. UBS intende riacquistare azioni per USD 1,1 miliardi nel primo trimestre 2021.