Uccide 2 dei suoi 6 figli: mamma inglese rischia l’ergastolo

sarah barass

Ha fatto fuori due figli, rispettivamente di 13 e 14 anni, e aveva già pianificato di uccidere anche gli altri quattro. Sarah Barrass, 35 anni, ha confessato l’assassinio di Tristan e Blake Barrass nella loro casa di Shiregreen, il 24 maggio scorso. Secondo quanto ha riferito il Sun, potrebbe essere condannata all’ergastolo. Insieme a lei si è dichiarato colpevole anche Brandon Machin, 39 anni, il suo compagno.

L’udienza in tribunale

La mattina del 27 settembre 2019 si è tenuta al tribunale di Sheffield, nel Regno Unito, l’udienza per l’omicidio di Tristan e Blake Barrass. La madre Sarah Barrass, 35 anni, si è dichiarata colpevole della loro morte e ha rivelato che aveva già pianificato di uccidere gli altri quattro figli, tutti minorenni. Brandon Machin, 39 anni, considerato genericamente un “membro della loro famiglia”, ha confessato di aver contribuito al delitto. I due hanno detto che avevano progettato un piano per sterminare i 6 figli di Sarah. “Nessuna mia parola potrà mai rispecchiare pienamente l’enormità di ciò che avete fatto entrambi. I crimini di cui vi siete macchiati parlano da soli”: così il giudice Jeremy Richardson si è rivolto ai due responsabili.

La morte dei figli

Non è stata resa nota l’identità dei quattro ragazzi ancora vivi, che non erano neanche presenti nell’aula del tribunale per motivi di privacy e legati alla loro età. Infatti hanno tutti meno di 13 anni. La polizia non ha mai rivelato informazioni sulle modalità con cui si è svolto l’omicidio dei due fratelli, uccisi a soli 12 minuti di distanza l’uno dall’altro. Secondo quanto ha riferito il quotidiano inglese The Sun, entrambi i fratelli avrebbero mandato un messaggio a dei compagni di classe il giorno della loro morte dicendo che non si sarebbero presentati a scuola “perché non stavano bene”. Il 12 novembre è prevista la sentenza di condanna. La madre e il compagno rischiano di essere condannati all’ergastolo.