Uccide 39enne a Voghera, assessore: "Mi ha spinto, è partito un colpo"

·1 minuto per la lettura

"Stavo passeggiando in piazza Meardi quando ho notato quell'uomo infastidire i clienti di un bar. Mi sono avvicinato, l'ho redarguito invitandolo ad andarsene e a quel punto ho chiamato la Polizia. Sentendo la mia telefonata, mi ha spinto facendomi cadere. E' stato a quel punto che dalla pistola già impugnata è partito il colpo". Queste le parole che l'assessore Massimo Adriatici, ex poliziotto e assessore alla Sicurezza del comune di Voghera, avrebbe detto al magistrato, sentito dopo i fatti.

La vittima, un marocchino di 39 anni con numerosi precedenti alle spalle, avrebbe affrontato l'assessore mentre chiamava il commissariato chiedendo l'intervento sul posto di una volante. La ricostruzione è ora al vaglio dei carabinieri di Pavia impegnati nelle indagini. Disposta l'autopsia sul corpo dell'uomo, centrato da un unico colpo al petto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli