Uccide 5 persone della sua famiglia e si costituisce a Kitzbuehel

Strage per gelosia in Austria dove un giovane ha ucciso a colpi di pistola l'ex fidanzata, il suo nuovo compagno e tre membri della sua famiglia, un uomo e due donne. È accaduto nella lotte nella località sciistica di Kitzbuehel, nel Tirolo. Il 25enne si è poi costituito alla polizia all'alba ed è stato torchiato dagli agenti in un lungo interrogatorio. 

Il delitto si è consumato tra le 4 e le 5 del mattino in una villetta nel tranquillo quartiere residenziale di Vordergrub, non distante dal centro della stazione sciistica frequentata dai vip austriaci e stranieri.

Da una prima ricostruzione, in attesa della conferma da parte degli inquirenti, il giovane si sarebbe recato presso la villetta dell'ex fidanzata. Ad aprire la porta d'ingresso è stato il padre di lei, freddato dal giovane con un colpo di pistola. Successivamente l'uomo ha ucciso l'ex compagna, il nuovo fidanzato, la madre e il fratello. Sconvolto il sindaco del noto centro turistico del Tirolo, Klaus Winkler: "Non abbiamo mai avuto una tragedia così incredibile a Kitzbuehel".