Uccide coinquilino della casa si riposo in Spagna: "Non mi faceva dormire'

Agf

AGI - In una casa di riposo di Langreo, nella regione spagnola delle Asturie, un ottantasettenne ha ucciso il compagno di stanza novantenne perché non lo lasciava dormire.

Lo riferiscono a Efe fonti della polizia. Il sospetto era stato sorpreso dalle infermiere di turno mentre, alle cinque del mattino, vestito di tutto punto, cercava di uscire dal centro.

Poco dopo è stato scoperto il corpo senza vita dell'altro anziano e, una volta giunta la polizia, l'omicida ha confessato, spiegando di aver prima tentato di soffocare il compagno di stanza con un lenzuolo per poi colpirlo con il triangolo di appoggio accanto al letto che utilizzava per alzarsi la mattina.

L'ottantasettenne ha raccontato agli agenti che la vittima, la quale soffriva di stati confusionali, parlava tutta la notte, impedendogli di prendere sonno, e che l'esasperazione lo aveva portato quindi a ucciderlo.