Uccide con crocifisso prete che abusava di lui, arrestato 19enne

webinfo@adnkronos.com

E' un diciannovenne, Alexandre V., il responsabile della morte del prete 91enne Roger Matassoli, trovato cadavere il 4 novembre scorso nella sua casa di Agntez, nel nord della Francia. Il ragazzo, secondo quanto scrive il Daily Mail, lo ha ucciso con un crocifisso alla gola, per vendicarsi degli abusi di cui sarebbe stato vittima lui e in passato anche il padre, oltre ad altri due giovani. 

Alexandre V. è stato incriminato ieri - quasi due mesi dopo il delitto - con le accuse di omicidio, tortura e resistenza all'arresto, ma è stato subito trasferito in ospedale per disturbi psichiatrici. Il giovane, che era stato visto fuggire dalla scena del delitto a bordo dell'auto del religioso, lavorava da Matassoli come uomo delle pulizie. Sul corpo del prete erano stati rinvenuti segni di tortura e, secondo l'autopsia, era morto per asfissia.