Uccide di più il coronavirus o l'influenza? Il confronto

L'Italia è in stato d'emergenza per il rischio sanitario connesso al coronavirus. Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri che ha stanziato 5 milioni di euro con un provvedimento durerà sei mesi. L'emergenza a livello nazionale sarà gestita da un Commissario straordinario, come avvenne per la Sars. Si tratta del capo della Protezione civile Borrelli: in caso di necessità, potrà requisire hotel e strutture abitative.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, parlano i due turisti cinesi ricoverati a Roma

Perché il nuovo virus cinese fa così paura? La minaccia, in realtà, confrontata alla Sars e alla Mers, appare addirittura minore. Tuttavia, è la prima volta che viene dichiarata l’emergenza in Italia per un’infezione da virus.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, record di contagi

VIDEO - Che cos’è il coronavirus cinese

Il tasso di mortalità del coronavirus

Gli esperti, infatti, stimano che il tasso di mortalità del coronavirus sia del 2%. Per adesso, i contagi sono 11mila e i morti 259. Con i suoi 46 nuovi decessi e 2.101 nuovi casi confermati, la giornata di venerdì è stata da record. Ecco i dati delle altre epidemie secondo l’Oms:

  • SARS: 12%

  • MERS: 30%

  • Influenza H5N1: 30%

  • Meningite: 15%

  • Influenza stagionale: 0,14%

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Italia, dichiarato lo stato di emergenza

VIDEO - Conte, confermati i primi due casi di coronavirus in Italia

L’influenza stagionale, i dati sulla mortalità

Secondo i dati di InfluNet, con rilevazioni effettuate dalla 42esima settimana del 2019 fino a oggi, il numero di casi di influenza stimati in questa settimana è pari a circa 638.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 3.451.000 casi.

I casi gravi di influenza nella terza settimana di gennaio sono stati 45 e 7 persone sono morte. Durante la terza settimana del 2020, tuttavia, la mortalità è stata inferiore al dato atteso, con una media giornaliera di 228 decessi rispetto ai 250 attesi.