Uccide due pazienti Covid con anestetico: arrestato medico

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 25 gen. (askanews) - Avrebbe somministrato ad alcuni pazienti affetti da Covid un farmaco anestetico e bloccante neuromuscolare al punto da uccidere due di loro. Per questa accusa Carlo Mosca, primario facente funzione del pronto soccorso dell'ospedale di Montichiari, comune della provincia di Brescia, è finito agli arresti domiciliari. Secondo i pm di Brescia diretti dal procuratore Francesco Prete, è colpevole di omicidio volontario pluriaggravato per aver stroncato la vita a due pazienti di 61 e 80 anni.

L'arresto del medico è il risultato di un'indagine scattata nel maggio scorso dopo la segnalazione di un operatore sanitario del pronto soccorso. Gli accertamenti svolti dai carabinieri del Nas hanno fatto emergere due casi di omicidio attribuibili al medico. Due morti sospette che risalgono al marzo scorso, durante la fase più critica della prima ondata di Coronavirus, quando i reparti di terapia intensiva degli ospedali lombardi erano sull'orlo del collasso.

Nessuna delle due presunte vittime del medico, stando a quanto riferito ad Askanews da qualificate fonti investigative, era in pericolo di vita. Il 61enne presentava un quadro clinico compromesso ma non drammatico, mentre la situazione dell'80enne era ancora meno grave. Entrambi sarebbero stati stroncati dall'anestetizzante somministrato dal primario. Le indagini si sono basate anche sui risultati di una consulenza medico legale che ha accertato la presenza di Propofol, anestetico e neurobloccante normalmente utilizzato per sedare i pazienti prima di un intervento chirurgico, nei tessuti della salma di una delle due vittime. Un quadro probatorio che ha portato all'arresto del primario, eseguito questa mattina dai carabinieri del Nas. Secondo il gip che ha disposto la misura dei domiciliari, il medico non puà restare libero perchè potrebbe commettere altri reati simili o tentare di depistare le indagini a suo carico.