Uccide la compagna e si toglie la vita in un parco

Ha ucciso la compagna e poi si è tolto la vita.  Moustafa El Chani, marocchino di 32 anni, dopo il delitto si è impiccato nel parco pubblico di Azzano Mella, a poca distanza da dove è stato ritrovato il cadavere di una 47enne italiana.

La donna si chiamava Mara Facchetti, 46 anni, e abitava a Brandico, nel Bresciano. L'uomo che frequentava da tempo, l'ha uccisa e poi abbandonata. Il padre della vittima era stato ucciso in una rapina in auto nel 1993 a Offlaga (Brescia). Gli inquirenti indagano per capire l'esatta dinamica del femminicidio.

A dare l'allarme è stato un ingegnere che doveva effettuare un sopralluogo al parco pubblico. È stato lui a trovare il cadavere dell'uomo, mentre alcuni residenti nelle cascine di Azzano hanno avvertito i carabinieri della presenza di un'auto con tracce di sangue dove invece è stata trovata la donna uccisa.