Uccide la compagna incinta

Robert Massey
Robert Massey

Un uomo ha ucciso la compagna dopo aver scoperto dei messaggi sul suo telefono. Si era convinto che lo tradisse e che aspettasse un figlio da un altro uomo.

Uccide la compagna dopo aver trovato un test di gravidanza: era convinto che lei lo tradisse

Robert Massey è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio della sua compagna Jacqueline Forest. L’ha uccisa e le ha scritto delle frasi offensive sul corpo, per poi vestirla con abiti firmati. L’uomo era convinto che la compagna, di 46 anni, fosse stata infedele e fosse incinta del suo amante. Il delitto è avvenuto nella sua casa a Piele Road, a Haydock, dopo che l’uomo aveva trovato dei messaggi compromettenti sul cellulare di lei. La coppia aveva un passato difficile. Massey era già stato violento in passato, ma la donna lo aveva sempre perdonato. La sera del delitto l’uomo aveva trovato dei messaggi sul telefono della compagna, di due colleghi, e lui era convinto che fossero suoi amanti.

Il test di gravidanza e i colleghi della donna

L’uomo ha aspettato che uscisse dalla doccia e, nonostante avesse trovato anche un test di gravidanza, l’ha aggredita e soffocata. L’assassino era convinto che il figlio non fosse suo. Dopo averla uccisa ha scarabocchiato il corpo della compagna con una penna, l’ha vestita con abiti firmati ed è uscito di casa per andare a cercare gli uomini con cui lei aveva chattato. Dopo aver assunto alcol e droghe, ha aggredito uno dei due colleghi della donna, che ha sporto denuncia. A quel punto la polizia lo ha trovato e arrestato. Massey ha spiegato di aver ucciso la sua compagna e, dopo due anni dal delitto, è arrivata la condanna all’ergastolo.