Uccide la moglie: incastrato dall'app contapassi

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Getty Creative)
(Getty Creative)

Un uomo dell'Alabama è stato condannato a 16 anni di carcere per aver ucciso la moglie. La prova schiacciante della colpevolezza è arrivata da un’app contapassi che il marito, Jeff West, aveva scaricato sul suo smartphone. Come riporta il sito AL.com, molti fattori hanno portato alla condanna dell’uomo, ma i dati emersi dall’applicazione sono risultati determinanti durante il processo.

West aveva raccontato di essere andato a dormire intorno alle 22:30 la notte della morte di sua moglie, avvenuta nel 2018. A tradirlo è stata l’app per la salute, che ha rivelato 18 passi fatti tra le 23:03 e le 23:10. Grazie alla tecnologia le affermazioni dell’accusato sono state smentite e Kat West, la defunta moglie di 42 anni, ha avuto giustizia.

GUARDA ANCHE: "Die With Me", la chat che funziona solo con la batteria morente dello smartphone

GUARDA ANCHE: Cos'è Clubhouse? Il nuovo social che vale un miliardo