Uccide la moglie malata gettandola nel fiume da un viadotto in Abruzzo

·1 minuto per la lettura

AGI -  Un uomo di 74 anni ha ucciso la moglie 72enne, malata, gettandola da un viadotto sul fiume Osento a Casalbordino (Chieti): la tragedia è avvenuta dopo pranzo.

Il pensionato, che si è consegnato, ha detto ai carabinieri di aver ucciso la donna perchè non più in grado di gestirne la malattia.

Il corpo della donna è stato recuperato dal fiume Osento dopo circa due ore di ricerche dei vigili del fuoco.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti da parte dei carabinieri della Compagnia di Ortona, dopo pranzo il pensionato avrebbe portato la donna sul viadotto nella frazione di Vidorni, frazione di Casalbordino che si affaccia sul fiume, in una zona boschiva. Qui l'avrebbe uccisa e poi gettata nell'acqua.

Il pensionato avrebbe poi confessato il drammatico gesto ai figli e quindi ai carabinieri.

Secondo prima indiscrezioni, dietro l'omicidio la difficoltà da parte del 75enne di gestire la grave malattia cui da tempo era affetta la moglie. Da poco era stata dimessa dall'ospedale di Vasto.

La salma è stata trasferita all'obitorio dell'ospedale di Chieti per essere sottoposta nella giornata di domani all'esame autoptico mentre l'anziano fermato si trova sotto interrogatorio nella stazione carabinieri di Casalbordino alla presenza del magistrato di turno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli