Uccide l'ex fidanzato della figlia dopo che era entrato in casa

uccide ex fidanzato della figlia
uccide ex fidanzato della figlia

Spara e uccide all’ex fidanzato di sua figlia: il ragazzo aveva abbattuto la porta di casa ed era entrato con la forza nell’abitazione.

Spara e uccide l’ex fidanzato di sua figlia

La sparatoria mortale è avvenuta a Sydney, nello Stato dell’Ohio, lo scorsso 31 luglio, provocando la morte del 22enne James Rayl. Le immagini sono state riprese da una videocamera di sorveglianza, e inquadrano un uomo mentre spara e uccide quello che si è rivelato essere l’ex fidanzato di sua figlia.

Dalle immagini si vede Rayl nell’intento di abbattere la porta d’ingresso della casa a spallate. Ad un certo punto, si sente la voce di un uomo – che si rivelerà essere il padre della sua ex ragazza, Mitch Duckro – avvertire Rayl che è armato. La porta viene comunque forzata, e qualche istante dopo arrivano i tre colpi di arma da fuoco, che sono stati fatali per Rayl.

L’autopsia e le registrazioni

Il ragazzo è stato dichiarato morto sul posto dai primi soccorritori. Una successiva autopsia ha poi stabilito che Rayl ha riportato due ferite da arma da fuoco alle spalle e una ferita mortale alla schiena.

In una registrazione audio rilasciata dal 911, ottenuta da una TV locale, una donna che ha descritto l’intruso come il suo ex fidanzato, chiede aiuto al padre: «Papà, sta cercando di uccidermi?».

Inoltre, dopo che Duckro ha sparato a Rayl, si sente sua figlia esclamare: «Papà, non avresti potuto fare niente. Mi hai salvato la vita».