Uccide moglie e suocera, ricercato a Taranto

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Ha ucciso moglie e suocera in casa, poi ha telefonato ai carabinieri, precisamente al numero di emergenza 112, ai quali ha riferito di aver compiuto il delitto con un coltello. Inoltre ha aggiunto di essere intenzionato ad allontanarsi e a togliersi la vita. E' accaduto questo pomeriggio a Massafra, in provincia di Taranto. Antonio Granato, 61 anni, residente in Via Da Vinci, ha ucciso la moglie di 65 anni e la suocera di 92, al culmine di un acceso diverbio.

L'uomo è ancora irreperibile. I carabinieri della Compagnia di Massafra e del Nucleo Investigativo di Taranto, che si occupano del caso, giunti sul posto, hanno trovato i cadaveri delle due donne. Erano in una pozza di sangue. E’ in corso una vasta battuta di ricerca dell'autore del duplice omicidio. Inoltre si sta cercando di ricostruire le ragioni che lo hanno indotto a compiere l'insano gesto. Sul luogo del delitto si è recato anche il pubblico ministero di turno nella Procura della Repubblica di Taranto. L'uomo, che non ha precedenti penali, si è allontanato in auto e probabilmente si è recato in campagna dove in genere lavora nella potatura di alberi. Secondo la prima ispezione cadaverica Granato potrebbe aver usato un'arma a punta e taglio o un coltello.