Uccide moglie e un figlio e si toglie la vita: dramma nel torinese

·1 minuto per la lettura
spara a moglie e figli Carignano
spara a moglie e figli Carignano

Tragedia familiare a Carignano, comune in provincia di Torino, dove un uomo ha sparato alla moglie (uccidendola), ai due figli (uno è morto mentre l’altra è gravissima in ospedale) e al cane. Ha poi rivolto la pistola verso se stesso suicidandosi.

Spara alla moglie e ai due figli a Carignano

L’episodio è avvenuto poco prima delle 5 di mattina di lunedì 9 novembre 2020. Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine Alberto Accastello, operaio di 40 anni, ha sparato colpi di arma da fuoco contro la moglie Barbara, impiegata in una ditta della zona morta sul colpo, e i loro due gemellini. Ha poi aperto il fuoco verso di sé morendo poco dopo l’arrivo dei soccorsi.

A lanciare l’allarme sul dramma consumatosi in Borgata Ceretto 76 sono stati i vicini di casa, svegliatisi di soprassalto al sentire i colpi dell’arma che, stando a quanto appreso, l’uomo avrebbe detenuto legalmente. Giunti subito sul posto, i Carabinieri hanno sfondato la porta e si sono trovati davanti il cadavere della moglie e i due figli in fin di vita.

Trasportati d’urgenza all’ospedale Regina Margherita di Torino, il maschio, Alessandro, è deceduto poco dopo il ricovero mentre la femmina, Aurora, è in gravissime condizioni. Ignote le cause del folle gesto. Sembra che nei giorni precedenti la moglie avesse annunciato al marito una possibile separazione ma è ancora presto per fare ipotesi. Prima di compiere la strage, l’uomo avrebbe anche chiamato il fratello, residente a Racconigi, annunciandogli che a breve sarebbe morto.

LEGGI ANCHE: Gemellini uccisi da Mario Bressi, la lettera struggente della madre