Uccise 22enne durante Tso a Genova: assolto poliziotto

Fos

Genova, 26 set. (askanews) - Il gup del tribunale di Genova, Silvia Carpanini, ha assolto Luca Pedemonte, l'agente di polizia che il 10 giugno del 2018 uccise con sei colpi di pistola il 22enne Jefferson Tomalà durante un trattamento sanitario obbligatorio.

Il poliziotto, per cui anche il pm Walter Cotugno aveva chiesto l'archiviazione, era accusato di omicidio colposo per eccesso di legittima difesa. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il 22enne, dopo una lite avvenuta il giorno prima con la compagna, si era barricato in una stanza della sua abitazione con un coltello e minacciava di suicidarsi e di uccidere la madre nel caso in cui si fosse avvicinata.

Sul posto accorsero alcuni poliziotti, che fecero irruzione all'interno della stanza e spruzzarono dello spray al peperoncino addosso al giovane, che reagì con violenza aggredendo e accoltellando un agente. A quel punto Pedemonte sparò al 22enne, uccidendolo.