Ucciso a fucilate per aver spiato una spiaggia di nudisti

Francesco Fotia /AGF

AGI - Un uomo di 46 anni è stato ucciso a fucilate da un settantaseienne su una spiaggia nudista nei pressi di Lione dopo aver iniziato a insultare i bagnanti e a compiere atti di autoerotismo di fronte a una donna.

Lo riferisce la polizia francese. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, l'anziano era intervenuto per far smettere l'intruso e, durante la lite che ne è seguita, ha imbracciato un fucile che aveva con sé e gli ha sparato "almeno tre colpi", uno dei quali, fatale, al petto.

L'accaduto risale alla mattina del 23 luglio e ha avuto come teatro una località lacustre, nel parco di Miribel-Jonage, frequentata da naturisti.

Il settantaseienne ha un porto d'armi regolare che gli consente però di portare con sé il fucile solo a caccia e non è chiaro perché se lo fosse portato dietro in spiaggia, sottolinea la polizia, spiegando che è stata aperta nei suoi confronti un'indagine per omicidio. La vittima era invece un residente di Lione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli