Ha ucciso la madre a pugni, arrestato 48enne a Ragusa

Xpa

Palermo, 9 nov. (askanews) - Un uomo di 48 anni è stato arrestato dai carabinieri a Ragusa con l'accusa di avere ucciso a pugni la madre. L'uomo, nel corso di una lite, scoppiata probabilmente per futili motivi, ha colpito l'anziana con violenza e a mani nude. In seguito all'aggressione, avvenuta lo scorso aprile, la donna era stata ricoverata in ospedale in condizioni critiche ed era deceduta dopo venti giorni.

Le ipotesi di accusa sono quelle di omicidio preterintenzionale aggravato. Il 48enne conviveva con la madre, e fu lui stesso ad accompagnarla in ospedale a Ragusa dopo l'aggressione. Dato l'aggravarsi delle condizioni, la vittima fu poi trasferita all'ospedale Cannizzaro di Catania dove venne operata di urgenza, e dove morì a maggio senza riprendere conoscenza. All'epoca l'uomo non venne sottoposto ad alcuna misura perchè non emersero elementi che potessero ricondurre la morte della donna alle percosse subite. A chiarire i dubbi è stata invece l'autopsia disposta dalla Procura iblea, indagini dei carabinieri coordinati dal pm Francesco Riccio, che avrebbe dato elementi concreti per ricondurre la morte come effetto dei traumi.