Ucciso a Milano storico capo ultrà dell'Inter

foto: Twitter

AGI - È stato ucciso a colpi di pistola in un agguato sotto casa in via Zanzottero a Milano Vittorio Boiocchi, 70enne storico capo degli ultrà dell'Inter.

Trasportato all'ospedale San Carlo è deceduto subito dopo il ricovero. Indaga la Squadra Mobile.

Boiocchi, 69 anni, ha un passato costellato di arresti e denunce. L'ultima nel 2021 per una tentata estorsione ai danni di un imprenditore. Arresti e condanne invece li aveva avuti sin da giovane per traffico di droga, rapina, sequestro di persona.