Ucraina, 007 Gb: "Guerra accelera spinta autoritaria Russia"

(Adnkronos) - "Nelle ultime 24 ore, le forze russe hanno continuato a tentare di riguadagnare slancio sull'asse di Popasna, a partire da dove cercano di muovere per circondare la sacca di Severdonetsk da sud". E' quanto si legge nell'ultimo rapporto dell'intelligence britannica sul conflitto diffuso dal ministero della Difesa di Londra.

"In Russia - prosegue il rapporto - la guerra ha accelerato la dinamica a lungo termine dello Stato verso l'autoritarismo. Nelle ultime settimane la Duma ha avviato il processo per introdurre una condanna a 20 anni per i russi che combattono contro la Federazione. Anche parlare contro l'invasione viene criminalizzato", si legge ancora. "Nonostante la maggioranza dei russi affermi nei sondaggi di sostenere la cosiddetta "operazione militare speciale", elementi della popolazione sia attivamente sia passivamente dimostrano la loro opposizione".

"Lo scetticismo rispetto alla guerra è particolarmente forte anche tra l'élite imprenditoriale russa e la comunità degli oligarchi. Quindicimila milionari russi stanno probabilmente già tentando di lasciare il paese. Le motivazioni includono sia l'opposizione personale all'invasione che l'intento di sfuggire all'impatto finanziario delle sanzioni imposte alla Russia. Se questo esodo dovesse continuare, probabilmente aggraverebbe i danni a lungo termine della guerra sull'economia del paese", conclude il rapporto citato dal Guardian.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli