Ucraina, 100 giorni dall'inizio della guerra: il commento della Nato

mariupol
mariupol

Oggi, 3 giugno 2022, è il 100esimo giorno dall’inizio della guerra in Ucraina. Il conflitto non sembra poter terminare in tempi brevi, con la Russia che non ha intenzione di arrestare la propria furia.

Guerra in Ucraina, 100 giorni: il commento della Nato

Jens Stoltenberg, il Segretario generale della Nato, è tornato a parlare della situazione in Ucraina, a 100 giorni da quel 24 febbraio sciagurato in cui le truppe russe varcarono il confine dando inizio alle ostilità. Stoltenberg ha dichiarato ai gionratlisti: Dobbiamo essere preparati per il lungo periodo. Quello che vediamo è che questa guerra ora è diventata una guerra di logoramento. Pagando un prezzo elevato per aver difeso il proprio paese sul campo di battaglia, ma vediamo che anche la Russia sta subendo molte perdite.” 

La Nato sosterrà sempre l’Ucraina

Il Segretario della Nato ha ribadito che l’organizzazione non ha intenzione di entrare in conflitto diretto con la Russia, ma nonostante questo, il sostegno all’Ucraina, non mancherà mai: La maggior parte delle guerre, e anche questa a un certo punto, finiscono al tavolo dei negoziati. Ma quello che sappiamo è che ciò che accade attorno al tavolo dei negoziati è strettamente legato alla situazione sul campo, sul campo di battaglia.”