Ucraina: aeronautica Kiev, 'droni iraniani in dotazione a Russia non ci spaventano'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Kiev, 5 set. (Adnkronos) – "L'aviazione ucraina ha una vasta esperienza nell'abbattimento di droni e d'attacco e quelli che l'Iran ha consegnato alla Russia subiranno la stessa sorte del resto degli altri già usati dal nemico". Lo ha detto al canale Espresso Tv Yuriy Ignat, portavoce del Comando dell'Aeronautica Militare delle Forze Armate ucraine. "Si tratta di UAV d'attacco che trasportano un bel po' di armi – ha aggiunto – Il carico utile di questo drone – secondo quanto dichiarato dal produttore – è in realtà tre volte superiore a quello del nostro 'Bayraktar'. Tuttavia, potremo trarre conclusioni soltanto quando li vedremo in azione".

"Si tratta di un obiettivo comune che verrà abbattuto dalle nostre forze missilistiche antiaeree – ha detto ancora Ignat – così come avviene ora con gli 'Orlans' e i 'Forposts' dei russi. L'unica differenza con questi è che si tratta di un drone d'attacco nuovo. Ma non conosciamo la qualità di questi droni, perché l'Iran li ha assemblati utilizzando componenti di contrabbando, perché il Paese è soggetto a sanzioni. Ci è stato detto che ce ne saranno centinaia in Russia, ma ne dubitiamo, anche perché controllare questo drone non è facile: gli equipaggi (almeno due persone) devono sottoporsi a prove di volo, di coordinamento durante il combattimento e imparare a colpire bersagli a terra. Speriamo che non sia troppo ben fatto e che i nostri cannoni antiaerei li abbattano come il resto degli UAV nemici".