Ucraina, ambasciata russa in Gb: "Militanti Azov meritano impiccagione"

(Adnkronos) - "I militanti dell'Azov meritano l'esecuzione, non tramite fucilazione, ma per impiccagione perché non sono veri soldati. Meritano una morte umiliante". Lo ha scritto su Twitter l'ambasciata russa in Gran Bretagna dopo la notizia della strage in un centro di detenzione nell'Ucraina orientale dove erano tenuti i militari ucraini catturati, compresi quelli del reggimento Azov. Immediate le reazioni degli utenti che hanno chiesto al social di cancellare il profilo dell'ambasciata. Invece Twitter, sebbene riconosca che il messaggio dell'ambasciata abbia violato la policy del social, ha deciso di lasciarlo "accessibile" in quanto di interesse pubblico.

Kiev ha risposto al post dell'ambasciata russa a Londra. "Leggete questo quando vi dicono che non si può isolare la Russia. Non c'è alcuna differenza, tra i diplomatici russi che incitano a fucilare i prigionieri ucraini e i militari russi che lo fanno ad Olenivka. Tutti loro partecipano a questi crimini e devono risponderne. E' arrivato il momento di riconoscere la Russia come stato sponsor del terrorismo", ha dichiarato Oleh Nikolenko, portavoce del ministero degli esteri ucraino, citato da Ukrinform, con riferimento al messaggio pubblicato dalla sede diplomatica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli