Ucraina: Berlusconi, 'c'è chi vuole fraintendere, noi con Ue e Occidente'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 set. (Adnkronos) – "Quello che ho detto sui nostri rapporti con l’Occidente ovviamente riguarda a maggior ragione anche la crisi Ucraina e i rapporti con la Russia. C’è chi vuole fraintendere la mia posizione. C’è chi strumentalizza il fatto che io abbia cercato di interpretare cosa abbia indotto Putin a una politica così pericolosa. Interpretare ovviamente non vuol dire condividere". Così Silvio Berlusconi a Zona Bianca su Rete4.

"Lo ripeto ancora una volta: noi siamo dalla parte dell’Europa e dell’Occidente, del diritto dell’Ucraina a difendersi e a decidere da sola del proprio futuro. L’ho detto pubblicamente mille volte, lo abbiamo formalizzato in Parlamento con il voto costante a sostegno della linea del governo italiano. Invocare una soluzione diplomatica mi pare ragionevole di fronte agli orrori della guerra, ma nessuna soluzione può sacrificare la libertà dell’Ucraina o la compattezza del mondo libero. Il Partito Popolare Europeo lo ha capito perfettamente. Mi auguro che lo capiscano anche i nostri avversari".