Ucraina, Biden invia sistemi di missili più avanzati: “Ma non per colpire la Russia”

guerra Ucraina Kiev armi
guerra Ucraina Kiev armi

Il numero uno della Casa Bianca Joe Biden ha reso noto l’invio di missili più avanzati a Kiev, precisando che non saranno utilizzati per attaccare la Russia ma solo per difendersi dai suoi attacchi.

Zelensky: “Ogni giorno perdiamo tra i 60 e i 100 soldati”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che l’Ucraina sta perdendo dai 60 ai 100 soldati ogni giorno. “La situazione nell’Est è molto difficile. Quotidianamente contiamo qualcosa come 500 feriti in combattimento“, ha aggiunto.

Biden: “Continueremo a rafforzare fianco orientale NATO”

Sul New York Times Biden si è così espresso: “Continueremo a rafforzare il fianco orientale della Nato con forze e capacità degli Stati Uniti e di altri alleati. Proprio di recente, ho accolto con favore le richieste di adesione alla Nato da parte della Finlandia e della Svezia, una mossa che rafforzerà la sicurezza complessiva degli Stati Uniti e della regione transatlantica grazie all’aggiunta di due partner militari democratici e altamente capaci“.

Biden: “Nessun segno che Mosca voglia usare armi nucleari”

In un altro passaggio dell’editoriale, ha aggiunto che gli USA non hanno al momento alcuna indicazione che la Russia abbia intenzione di usare armi atomiche in Ucraina, sebbene la retorica di Mosca sullo spettro del nucleare sia di per sé pericolosa ed estremamente irresponsabile. “Qualsiasi uso di armi nucleari in questo conflitto su qualsiasi scala sarebbe completamente inaccettabile per noi così come per il resto del mondo e comporterebbe gravi conseguenze“, ha proseguito.

Dagli USA missili più avanzati: “Ma non per attaccare la Russia”

Gli Stati Uniti invieranno all’Ucraina i sistemi ad alta tecnologia M142 Himars (High Mobility artillery rocket system) per sostenere la resistenza contro l’avanzata russa nel Donbass. Gli Himars hanno una gittata di 80 chilometri e serviranno a respingere gli attacchi russi, “ma non saranno usati per attacchi in territorio russo“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli