Ucraina, Biden striglia CIA e Difesa su fuga notizie attacchi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

New York, 10 mag. (askanews) - Il presidente Joe Biden è concentrato nell'evitare uno scontro diretto con Mosca, anche se la fuga di notizie sull'attacco alla corazzata russa e ai generali di Mosca è diventata un rischio.

Il presidente, secondo l'addetto stampa della Casa Bianca, Jen Psaki, ha strigliato gli alti funzionari dell'esercito e dell'intelligence per quella fughe di notizie che si vantavano di come l'intelligence statunitense abbia aiutato l'Ucraina a uccidere i principali generali russi e ad affondare una corazzata.

"Il presidente era scontento delle fughe di notizie. La sua opinione era che fosse un'esagerazione del nostro ruolo, una dichiarazione imprecisa e anche un eufemismo sul ruolo degli ucraini e sulla loro relazione, e non li sentiva costruttivi", ha ribadito la Psaki.

Thomas Friedman in una colonna del New York Times ha riferito che oggetto dei rimproveri sono stati il direttore dell'intelligence nazionale, il direttore della CIA e il segretario alla Difesa per avvertirli che tali "chiacchiere sciolte" dovevano cessare immediatamente, "prima di finire in una guerra non intenzionale con la Russia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli