Ucraina: Bulgaria invierà armi a Kiev, è la prima volta dall'inizio della guerra

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Sofia, 3 nov. (AdnkronosDpa/Europa Press) – La Bulgaria si appresta a inviare all'Ucraina un primo pacchetto di aiuti che, per la prima volta dall'inizio della guerra, includerà anche armi. Il parlamento di Sofia ha approvato infatti una prima fornitura bellica, dopo aver deciso, sette mesi fa, che il proprio apporto nell'assistenza a Kiev sarebbe consistito solamente nella fornitura di materiali per la ricostruzione delle aree colpite.

Il cambiamento di indirizzo del parlamento è stato ottenuto con la sola opposizione del partito Renaissance e di quello socialista. La Bulgaria, Paese membro della Nato ma con legami culturali ed economici con la Russia, era uno dei due Paesi dell'Unione Europea che non avevano ancora inviato armi in Ucraina dall'inizio del conflitto. L'Ungheria è ora l'unico Paese del blocco che non ha fatto un passo in questa direzione.

Il Governo ora deve proporre al Parlamento il tipo di equipaggiamento che intende inviare, evitando sempre di ridurre le proprie capacità di difesa del Paese. Inoltre, dovrà tenere colloqui in materia con altri paesi dell'Alleanza.