Ucraina, "centrale Zaporizhzhia rischia di violare standard sicurezza"

(Adnkronos) - "A partire dalle 10,00 di oggi, la centrale nucleare di Zaporizhzhia, attualmente controllata dalla Russia, opera con il rischio di violare le norme di sicurezza antincendio e radiazioni". Lo riporta su Telegram Energoatom, l'azienda di Stato ucraina che si occupa della gestione delle quattro centrali nucleari attive nel Paese, aggiungendo che "al momento, rimane in funzione solo la sesta unità elettrica, che fornisce elettricità al sistema energetico dell'Ucraina e soddisfa le esigenze della centrale nucleare di Zaporizhia".

"La missione dell'AIEA presso la centrale nucleare di Zaporizhia - scrive Energoatom - continua il suo lavoro. L'Ucraina invita la comunità internazionale ad adottare urgentemente misure per la smilitarizzazione della centrale di Zaporizhzhia il prima possibile, il ritiro di tutto il personale militare russo dal territorio dello stabilimento e dalla città di Energodar e il ripristino completo della centrale nucleare sotto il controllo dell'Ucraina per il bene della sicurezza del mondo intero".

AIEA - Quattro dei sei esperti della missione dell'Aiea hanno intanto lasciato l'impianto dopo aver concluso il loro lavoro e "si prevede" che gli altri due restino "su base permanente", ha fatto sapere Energoatom, come riporta la Cnn, dopo che un funzionario filo-russo della zona occupata di Zaporizhzhia, Vladimir Rogov, affermava che la missione si sarebbe conclusa domani, pur riconoscendo che "non è ancora chiaro se i rappresentanti dell'Aiea rimarranno nella centrale nucleare su base permanente".

ZELENSKY - Il presidente dell'Ucraina, Volodimir Zelensky, ha intanto dichiarato che l'esercito russo utilizza la centrale nucleare di Zaporizhia come arma. "Hanno occupato la nostra stazione nucleare. La più grande d'Europa. Sei volte più grande di Chernobyl: il più grande pericolo in Europa", ha detto Zelensky alla rete statunitense ABC News, concludendo che questo "significa che usano armi nucleari".

Il presidente ucraino ha aggiunto che non dovrebbe esserci personale militare nella centrale: "Non dovrebbero esserci equipaggiamenti militari nel territorio. Non dovrebbero esserci operai degli stabilimenti circondati da persone con armi da fuoco", ha aggiunto.

La centrale nucleare di Zaporizhia, situata nel sud-est dell'Ucraina, è stata oggetto di numerosi bombardamenti nelle ultime settimane. Kiev e Mosca si sono accusate a vicenda per gli attacchi nelle vicinanze della centrale nucleare, mentre le truppe russe stanno attualmente occupando il sito. Le Nazioni Unite hanno costantemente avvertito del pericolo di combattimenti nella regione di Zaporizhia e della possibilità di una catastrofe. Attualmente, gli ispettori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (AIEA) sono presso la struttura per valutare e monitorare eventuali danni.