Ucraina, "climax spaventoso" in battaglia per città gemelle del Donbass

Un carro armato guidato dalle truppe ucraine nella regione del Donetsk, in Ucraina

Kiev (Reuters) - Il presidente Volodymyr Zelensky ha detto che i massicci attacchi aerei e di artiglieria di Mosca mirano a distruggere l'intera regione del Donbass e ha esortato gli alleati dell'Ucraina ad accelerare l'invio di armi pesanti per poter competere con la Russia sul campo di battaglia.

La lotta per le città gemelle di Severodonetsk e Lysychansk nella regione ucraina di Lugansk sta "entrando in una sorta di terribile climax", ha detto Oleksiy Arestovych, consigliere di Zelensky. La Russia sta cercando di prendere il controllo sia di Lugansk che di Donetsk, che costituiscono la regione del Donbass, il cuore industriale del Paese.

Sul fronte diplomatico, i leader europei, in occasione di un vertice a Bruxelles, daranno formalmente il via al lungo processo di adesione dell'Ucraina alla Ue. Anche se si tratta di una mossa essenzialmente simbolica, contribuirà a sollevare il morale dopo quattro mesi di sanguinoso conflitto che ha provocato migliaia di morti, milioni di sfollati e città distrutte.

"Dobbiamo liberare la nostra terra e ottenere la vittoria, ma più rapidamente, molto più rapidamente", ha detto Zelensky in un discorso video pubblicato questa mattina, ribadendo le richieste ucraine di armi più grandi e più veloci.

"Ci sono stati massicci attacchi aerei e di artiglieria nel Donbass. L'obiettivo delle forze di occupazione qui è invariato, vogliono distruggere l'intero Donbass poco a poco", ha detto.

"Questo è il motivo per cui sottolineiamo ancora una volta la necessità di accelerare le consegne di armi all'Ucraina. Ciò che serve rapidamente è la parità sul campo di battaglia per fermare questa armata diabolica e cacciarla dall'Ucraina".

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli