Ucraina, colloqui con Zelensky possibili, ma negoziati in stallo - Cremlino

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov a Mosca

(Reuters) - La Russia ha detto di non escludere un incontro tra il presidente Vladimir Putin e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, anche se qualsiasi colloquio deve essere preparato in anticipo.

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha detto alla stampa in una call che il lavoro su un documento di pace con l'Ucraina è stato interrotto da tempo e non è stato riavviato.

Peskov ha affermato che la popolazione delle regioni ucraine occupate dalle forze russe - Kherson, Zaporizhzhia e Donbass - deve decidere il proprio futuro e che il Cremlino non dubita che prenderà la "decisione migliore".

L'Ucraina ha precedentemente affermato che l'annessione delle regioni da parte della Russia porrebbe fine ai colloqui di pace tra le due parti.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli