Ucraina: consigliere sindaco: 'occupanti aprono scuola a Mariupol, è tornata l'Urss'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 28 mag. (Adnkronos) – "A Mariupol gli invasori russi hanno aperto la scuola secondaria 65". Lo ha riferito su Telegram il consigliere del sindaco della città occupata Petro Andryushchenko, precisando che "ci sono 9 classi di età diverse, ciascuna con 35-45 studenti. Non c'è cibo per i bambini. L'elettricità è fornita da un generatore, quindi di fatto le lezioni, che si svolgono in russo, sono tenute senza l'uso di apparecchiature informatiche".

Secondo Andryushchenko, agli studenti che si diplomeranno nella scuola viene offerta l'ammissione alle università russe che si trovano nelle regioni economicamente depresse della Russia e non sono richieste dai russi.

"L'Unione Sovietica è tornata a Mariupol con tutti i colori sgargianti del medioevo e del totalitarismo – ha commentato il consigliere del sindaco -Non basta cambiare nome a Mariupol chiamandola Zhdanov e restaurare il busto del boia di Leningrado".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli