Ucraina: Conte, 'non ci siamo battuti per bandierina, salutare coinvolgere Camere'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 giu. (Adnkronos) – Sulla risoluzione di maggioranza sulle comunicazione del premier Mario Draghi votata ieri dopo un lungo braccio di ferro sono state spese "decine e decine di ore per inserire una frase che contempla il più ampio coinvolgimento delle Camere in occasione di summit internazionali. Cioè mi chiedo, ma c’è da spaventarsi? C’è da comprendere perché ci sia stato quest’asse di resistenza incredibile, siamo noi una democrazia parlamentare, sa cosa mi ha sorpreso ieri? Che anche politici di lungo corso hanno parlato, hanno preso la parola, politici che normalmente sono ben consapevoli della centralità del Parlamento e sembravano mettere in discussione questo principio, cioè noi ci simo battuti non per una bandierina ma per l’interesse dei cittadini". Così Giuseppe Conte, in un'intervista a 'Controcorrente' in onda questa sera su Rete 4.

"In uno scenario di guerra, dove forse il Governo dovrebbe consultarsi ancora più spesso nel Parlamento, si perde tempo, bisogna dare a monte una cambiale in bianco al Governo e dire 'vai e fra un anno ci ritroviamo'? – chiede l'ex premier -. Molti giornali oggi titolano che noi non siamo riusciti a ottenere questo passaggio, questo riconoscimento di un più ampio di coinvolgimento. C’è in realtà la formula del più ampio coinvolgimento, c’è anche la formula di un’escalation diplomatica e di una de-escalation militare. Però al di là di questo, se questa è una sconfitta del Movimento 5 Stelle o dei cittadini che, attraverso i rappresentanti del popolo, possono essere edotti e partecipare meglio e capire quello che sta avvenendo. O forse, per lei, i cittadini devono accontentarsi delle ricostruzioni giornalistiche?".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli