Ucraina, dalla fuga dalla guerra all'amore: le nozze nel pescarese

(Adnkronos) - Si sono conosciuti due anni e mezzo fa in una vacanza a Salerno ed è scoccata la passione. Poi, all’inizio di quest’anno, la fuga di lei dalla sua patria, l’Ucraina, dopo lo scoppio della guerra. Lei, ingegnere di Kiev, a causa del conflitto che sta devastando la sua terra, si è stabilita a Pescara. Oggi Svetlana Vapniaruk e Giovanni Palombini, arboricoltore di Pescara, ultracinquantenni, si sono sposati a Spoltore (Pe). Il matrimonio in municipio è stato celebrato dal presidente del Consiglio comunale, Lucio Matricciani. Fiori d’arancio con familiari, parenti e amici della coppia, arrivati per l’occasione anche dall’Ucraina dopo "viaggi allucinanti", come raccontano.

"Ad unirci - dicono gli sposi all’Adnkronos - un forte sentimento d’amore che siamo certi ci accompagnerà nel cammino della nostra vita e nei tanti progetti che abbiamo in cantiere". Insieme sono impegnati anche in iniziative di solidarietà: hanno avviato a più riprese, insieme con organizzazioni di volontariato del posto, raccolte di beni di prima necessità e di fondi per il popolo ucraino e stanno aiutando e accogliendo ragazzi e bambini in fuga dall’inferno bellico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli