Ucraina: Della Vedova (+Eu), 'non servono pacieri ma sostegno anche militare a Kiev'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 nov (Adnkronos) – "É Putin che ha voluto e vuole la guerra, una guerra brutale, medievale, imperialista. Il dittatore russo non ha la pace nel proprio orizzonte e la sua vittoria in Ucraina avrebbe solo aumentato il suo desiderio di dominio. La vera possibilità per la pace è che Putin finisca per trovare la fine delle ostilità e la rinuncia alla conquista di territori ucraini preferibile all’isolamento politico, alla débâcle economica e ad un clamoroso insuccesso militare”. Lo scrive su Facebook il segretario di Più Europa Benedetto Della Vedova.

“Per questo non servono ‘pacieri’, persone o paesi che si mettano in mezzo ai due contendenti in modo neutrale, ma serve proseguire il sostegno umanitario, economico e militare alla resistenza Ucraina, come pre condizione per una tregua ed un negoziato che porti ad una pace giusta, duratura e tale da scoraggiare l’imperialismo politico, etnico o religioso in altre parti del mondo. Slava Ukraini!”, conclude Della Vedova.