**Ucraina: Di Paolantonio (Ippnw), 'Kaliningrad non è videogioco ma terribile possibile realtà'**

(Adnkronos) - "Non è un videogioco, ma la terribile possibile realtà impensabile fino a poco tempo fa". Così all'AdnKronos Michele Di Paolantonio, presidente di Ippnw Italia (sezione italiana dell'International Physicians for the Prevention of Nuclear War), commenta la simulazione russa di lancio di missili nucleari a Kaliningrad.

"Particolarmente grave è lo scambio di messaggi subliminali che opposte potenze nucleari si stanno scambiando", continua citando la notizia di un sottomarino nucleare britannico armato di missili nucleari e la possibilità evocata "dell'affondamento di una intera nazione con un torpedo nucleare sottomarino armato con una testata di cento megatoni denominato Poseidon capace di produrre uno tsunami radioattivo di centinaia di metri di altezza".

"I decisori sono chiamati a riconsiderare con urgenza la priorità dell'accordo contro la follia dell'escalation verso la guerra nucleare", ribadisce Di Paolantonio, rilanciando l'appello che la federazione sta rinnovando con forza dall'inizio del conflitto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli