Ucraina, documentati più di 400 crimini guerra russi a Kherson -Zelensky

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante una cerimonia a Kherson, in Ucraina

KHERSON, UCRAINA (Reuters) - Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato i soldati russi di aver commesso crimini di guerra e di aver ucciso civili nella città di Kherson, che è stata in parte riconquistata dall'esercito ucraino la scorsa settimana dopo il ritiro della Russia.

"Gli investigatori hanno già documentato più di 400 crimini di guerra russi. Sono stati trovati corpi di civili e militari morti", ha detto Zelensky in un videomessaggio di ieri sera.

"L'esercito russo ha lasciato dietro di sé la stessa ferocia che ha commesso in altre regioni del Paese", ha aggiunto.

Reuters non è stata in grado di verificare le affermazioni. La Russia nega che le sue truppe prendano intenzionalmente di mira i civili.

Dall'inizio dell'invasione, il 24 febbraio, sono state trovate fosse comuni in diverse località dell'Ucraina, con corpi di civili con evidenti segni di tortura, scoperti nella regione di Kharkiv e a Bucha, vicino a Kiev. L'Ucraina ha accusato le truppe russe di aver commesso tali crimini.

A ottobre, una commissione delle Nazioni Unite ha detto che in Ucraina sono stati commessi crimini di guerra e che le forze russe sono state responsabili della "maggior parte" delle violazioni dei diritti umani nelle prime settimane di guerra.

Le truppe ucraine sono arrivate nel centro della regione meridionale di Kherson venerdì, dopo che la Russia ha abbandonato l'unico capoluogo di regione che aveva conquistato da quando Mosca ha dato il via all'invasione.

Gli abitanti dei villaggi hanno salutato i soldati ucraini, sabato, con fiori tra le mani lungo la strada per Kherson, mentre questi puntavano ad assicurare il controllo della riva destra del fiume Dnipro.

Questa è la terza grande ritirata di Mosca nella guerra e la prima che comporta la resa di una così grande città occupata a fronte di un'importante controffensiva ucraina tramite l'utilizzo di Himars (High Mobility Artillery Rocket System) forniti dagli Stati Uniti.

Oggi gli Stati Uniti annunceranno nuove sanzioni contro una rete transnazionale di individui e aziende che hanno procurato tecnologie militari per la guerra della Russia in Ucraina, ha detto la segretaria del Tesoro statunitense Janet Yellen.

Yellen ha detto ai giornalisti a margine del vertice G20 a Bali che le sanzioni riguarderanno 14 persone e 28 enti, compresi i mediatori finanziari, ma non ha fornito dettagli sulla loro ubicazione.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Claudia Cristoferi)