Ucraina domani al voto politico: vola partito del nuovo presidente -4-

Bea

Roma, 20 lug. (askanews) - Secondo la Banca mondiale, la crescita in Ucraina frenerà al 2,7% nel 2019 dal 3,3% dello scorso anno e potrebbe deteriorarsi ulteriormente se non verranno attuati "rapidi progressi sulle riforme fondamentali non portate a termine".

Dal 2014 l'UE ha erogato più di "15 miliardi di euro di prestiti e finanziamenti a vario titolo per sostenere il processo di riforma, con forti condizioni sulla prosecuzione dei progressi", ha affermato il servizio di azione esterna delle Ue. Il commercio tra Ue e Ucraina è in crescita. Oggi, il 42% delle esportazioni del paese è verso l'Ue, mentre il 49% delle sue importazioni proviene dal blocco.

Anche le relazioni con la Russia sono al centro dell'agenda del presidente. Zelenskyi, che promette di avvicinare sempre di più l'Ucraina alla Ue e alla Nato ha detto che vorrebbe raggiungere un cessate il fuoco con Mosca. All'inizio di luglio, ha detto che avrebbe gradito incontrare Putin a Minsk - la capitale bielorussa dove è stato firmato un trattato nel 2015 - per colloqui nei quali coinvolgere anche Germania, Gran Bretagna, Stati Uniti e Francia.