Ucraina: Draghi, 'referendum Donbass ulteriore violazione diritti umani, ferma condanna'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

New York, 21 set. (Adnkronos) – “Finora, la Russia non ha dimostrato di volere la fine del conflitto: i referendum per l’indipendenza nel Donbass sono un’ulteriore violazione del diritto internazionale che condanniamo con fermezza”. Così il premier Mario Draghi in un passaggio del suo intervento all'Assemblea generale delle Nazioni Unite, al Palazzo di vetro dell'Onu a New York.

“Tuttavia – ha puntualizzato il presidente del Consiglio – l’Italia resta in prima linea per provare a raggiungere un accordo, quando sarà possibile. Lo abbiamo fatto in passato, quando abbiamo evidenziato come il blocco dei porti del Mar Nero costituisse un rischio per la sicurezza alimentare globale”.