Ucraina, Draghi:referendum Donbass violano diritto internazionale

featured 1650457
featured 1650457

Roma, 21 set. (askanews) – “Il nostro obiettivo è la pace. Una pace che sia ritenuta accettabile dall’Ucraina, la sola che può essere duratura e sostenibile. Finora, la Russia non ha dimostrato di volere la fine del conflitto: i referendum per l’indipendenza nel Donbass sono un’ulteriore violazione del diritto internazionale che condanniamo con fermezza”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi, intervenendo all’assemblea generale dell’Onu a New York.

“Tuttavia – ha aggiunto – l’Italia resta in prima linea per provare a raggiungere un accordo, quando sarà possibile. Lo abbiamo fatto in passato, quando abbiamo evidenziato come il blocco dei porti del Mar Nero costituisse un rischio per la sicurezza alimentare globale”.