Ucraina, fornitura energetica sotto continui attacchi russi, intensi scontri a Est

Una piazza nel centro di Leopoli, in Ucraina, oscurata da un blackout causato da un attacco missilistico russo

KIEV (Reuters) - Missili e proiettili russi hanno colpito le postazioni ucraine in diverse regioni e non sono cessati i pesanti combattimenti a Donetsk, nell'Est del Paese, ha detto l'esercito ucraino mentre le forze di occupazione di Mosca appaiono più attive.

Mentre a Kiev cadeva la prima neve dell'inverno, le autorità hanno detto di star lavorando per ripristinare l'energia elettrica a livello nazionale dopo che la Russia, all'inizio della settimana, aveva scatenato quello che secondo l'Ucraina è stato il più pesante bombardamento delle infrastrutture civili della guerra, iniziata a fine febbraio quando la Russia ha invaso lo stato confinante.

Le infrastrutture energetiche ucraine sono state oggetto di attacchi persistenti da parte di missili e droni russi dalla capitale Kiev, nel Nord, a Dnipro, nell'Ucraina centrale, e a Odessa, a Sud, ha detto l'esercito in un comunicato.

Nelle ultime 24 ore le forze ucraine hanno abbattuto due missili da crociera, cinque missili aria-superficie e cinque droni Shahed-136 di fabbricazione iraniana. Reuters non è stata in grado di verificare le notizie dal campo di battaglia.

Circa 10 milioni di persone sono rimaste senza corrente, ha detto il presidente Volodymyr Zelensky in un discorso video ieri sera. In alcune località le autorità hanno ordinato blackout forzati di emergenza, ha aggiunto.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Sabina Suzzi)