Ucraina, Gabrielli: nessuna schedatura o dossieraggio di persone

featured 1618015
featured 1618015

Roma, 10 giu. (askanews) – “L’attività è di ricognizione su fonti aperte. Non ha nulla a che vedere con l’attività dell’intelligence, di penetrazione informativa, nulla che possa essere identificato con la schedatura o il dossieraggio di persone”.

Lo ha detto l’Autorità delegata per la sicurezza della Repubblica, Franco Gabrielli, nel corso di una conferenza stampa in merito al Bollettino sulla disinformazione, da giorni è al centro di polemiche dopo un servizio apparso sul Corriere della Sera sui presunti “putiniani d’Italia”.

“L’unico antidoto alla propaganda e alla disinformazione – ha aggiunto Gabrielli – è una libera informazione; quello che attiene alle opinioni e a un diverso pensare lo ritengo una ricchezza ma un conto è il monitoraggio, un conto sono le interpretazioni che possono derivare da questa attività”.

“Per la massima trasparenza abbiamo ritenuto di declassificare questo bollettino”; il testo è stato diffuso alla stampa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli