Ucraina: governatore, 'avanzata nel Luhansk non va veloce come vorremmo'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Kiev, 28 ott. (Adnkronos) – L'avanzata delle forze di terra ucraine nella regione orientale di Luhansk è rallentata dal tempo, da "migliaia" di riservisti mobilitati e dalla feroce resistenza russa. Lo ha detto alla televisione ucraina il governatore militare regionale Serhiy Hayday. "L'avanzata delle truppe ucraine non sta andando veloce come vorremmo", ha affermato. “Le truppe russe hanno avuto del tempo per recuperare le riserve. Hanno mobilitato nuovo personale formato anche da detenuti, oltre ad aver dislocato molte attrezzature. I russi hanno avuto il tempo di preparare fortificazioni e minare vaste aree”.

Luhansk è una delle quattro regioni ucraine che il presidente russo Vladimir Putin ha affermato di aver annesso il mese scorso. Hayday ha affermato che il Cremlino ha schierato "migliaia" di riservisti mobilitati per scongiurare la controffensiva ucraina. "C'è un sacco di personale recentemente mobilitato nella regione di Luhansk", ha detto. “Ce ne sono già un paio di migliaia intorno a Bakhmut, ma muoiono in massa. I mobilitati vanno semplicemente avanti per identificare le nostre posizioni. Non sfondano, ma sono comunque persone che possono premere un grilletto e quindi i proiettili verranno sparati nella nostra direzione".