Ucraina: governo francese si interroga nuovamente su utilità gasdotto MidCat

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Parigi, 3 set. (Dpa/Europa Press/Adnkronos) – Il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha messo in dubbio l'utilità del progetto MidCat, il gasdotto per trasportare il gas dalla penisola iberica al resto d'Europa, nonostante questa settimana fosse stato disposto a "esaminare" la proposta di Spagna e Germania. "Non sono sicuro che un nuovo gasdotto ci aiuterà a superare il prossimo inverno", ha detto Le Maire durante un forum economico nella città italiana di Cernobbio, secondo le dichiarazioni raccolte dal quotidiano economico 'Il Sole 24 Ore'.

Il ministro francese ha riconosciuto la necessità di cercare nuovi mercati per i combustibili fossili al di fuori della Russia nel breve termine e senza “surriscaldare” le economie o esercitare troppe pressioni sulle famiglie, soprattutto in termini di prezzi. A lungo termine, "l'elettricità e l'idrogeno saranno più promettenti di una nuova linea di trasmissione del gas", ha detto alludendo al possibile collegamento transpirenaico. Allo stesso modo, ha sottolineato che investire in un gasdotto potrebbe generare "opinioni negative" tra coloro che intendono concentrare i finanziamenti su progetti che favoriscono la transizione verso energie più pulite.

Il progetto MidCat è paralizzato da anni a causa dei suoi costi elevati e del prezzo finora basso della fornitura russa. Ci sono ancora 226 chilometri di tubazioni da costruire dalla città catalana di Hostalric alla città francese di Barbaira e la Spagna chiede all'Ue di coprire i costi. Questa settimana, al termine di un incontro congiunto, il presidente del governo spagnolo, Pedro Sánchez, e il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, hanno nuovamente sostenuto il progetto.