Ucraina: intelligence Gb, 'riservisti mobilitati scarsamente equipaggiati'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Londra, 31 ott. (Adnkronos) – "Da metà ottobre la Russia ha trasferito diverse migliaia di riservisti appena mobilitati in prima linea in Ucraina. In molti casi sono scarsamente equipaggiati". Lo ha scritto l'intelligence britannica su Twitter, aggiungendo che "a settembre, gli ufficiali russi erano preoccupati per l'arrivo in Ucraina di alcuni riservisti mobilitati di recente senza armi".

"Le immagini open source indicano che i fucili in dotazione ai riservisti mobilitati sono in genere fucili d'assalto Akm, un'arma introdotta per la prima volta nel 1959 – si legge nel comunicato del ministero della Difesa britannico – Molti di essi sono probabilmente quasi inutilizzabili a causa della scarsa manutenzione. L'Akm spara cartucce da 7,62 mm, mentre le normali unità da combattimento russe sono armate principalmente con fucili d'assalto AK-74M o AK-12 da 5,45 mm".