Ucraina, ISW: "Cremlino offusca obiettivi per ingannare i Paesi occidentali"

A nove mesi dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina su larga scala da parte della Russia, il Cremlino non ha fatto marcia indietro rispetto ai suoi obiettivi massimalisti di riprendere il controllo delle terre nemiche.

Anzi, sta parzialmente offuscando gli obiettivi russi per ingannare i Paesi occidentali e spingere l'Ucraina a chiedere la pace, afferma l'Istituto per lo studio della guerra (ISW).

Le Forze russe continuano le operazioni difensive sulla riva orientale della regione di Kherson.

Immagini satellitari mostrano la costruzione di fortificazioni russe a nord di Radensk, 25 km a sud-est della città di Kherson, lungo l'autostrada che porta ad Armiansk e la costruzione in corso di posizioni difensive vicino a Zaozerne, lungo la strada per Henichesk.

Sia Armiansk che Henichesk sono vicine al confine con la Crimea occupata dalla Russia.

Il ministero della Difesa britannico afferma che, nelle ultime due settimane, la Russia ha probabilmente ridispiegato importanti elementi delle Forze aeree dalla regione di Kherson ai fronti di Donetsk e Luhansk, nel Donbass.

I potenziali compiti operativi di parte delle Forze russe (VDV) includono il supporto alla difesa dell'area di Kremina-Svatove nella regione di Luhansk o il rafforzamento delle operazioni offensive contro la città di Bakhmut nella regione di Donetsk.

Qui le Forze russe continuano le operazioni offensive, compresa l'area di Bakhmut, Spirne e Berestove.

Continuano anche le operazioni offensive di Avdiivka, nell'area di Donetsk.

L'ISW riferisce che nelle aree occupate, le Forze russe e gli ufficiali di occupazione hanno continuato a trasferire con la forza i residenti ed a confiscare le loro proprietà.