Ucraina: Isw, 'negoziati creerebbero condizioni per nuovi attacchi russi a indipendenza'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Washington, 18 nov. (Adnkronos) – "I negoziati non possono fermare la guerra della Russia contro l'Ucraina; possono solo sospenderla. Una rinnovata invasione russa nel febbraio 2022, dopo otto anni di micidiale cessate il fuoco in seguito alle prime invasioni russe nel 2014, dimostra che il presidente russo Vladimir Putin non si fermerà finché non conquisterà Kiev. La resistenza dell'Ucraina all'invasione quest'anno dimostra che gli ucraini non si arrenderanno facilmente". Lo scrive l'Istituto per gli Studi sulla Guerra (Isw).

Secondo il think tank americano, "i negoziati, nelle circostanze attuali, possono solo creare le condizioni in cui il presidente russo Vladimir Putin o il suo successore penseranno di riprendere l'attacco all'indipendenza dell'Ucraina. Il conflitto non può essere risolto finché al Cremlino regna il putinismo. I negoziati non cambieranno questa realtà. Possono solo creare le condizioni in cui Putin o il suo successore penseranno a riprendere l'attacco all'indipendenza dell'Ucraina".