Johnson a sorpresa da Zelensky: "Con Ucraina fino alla vittoria"

(Adnkronos) - "La mia visita oggi, nel mezzo di questa guerra, è per mandare un messaggio chiaro e semplice al popolo ucraino: il Regno Unito è con voi e sarà con voi fino a quando non vincerete". Così il premier britannico Boris Johnson oggi in visita a sorpresa a Kiev dove ha incontrato il presidente ucraino Volodymir Zelensky all'indomani della missione congiunta dei leader europei Mario Draghi, Emmanuel Macron, Olaf Scholz e Klaus Iohannis.

"I soldati ucraini che lanciano missili britannici in difesa della sovranità della vostra nazione - ha affermato Johnson - lo fanno anche in difesa delle stesse libertà che noi diamo per scontate. Ecco perché ho offerto al presidente Zelenskiy un nuovo importante programma di addestramento militare che potrebbe cambiare l'equazione di questa guerra, sfruttando quella che è la forza più potente: la determinazione ucraina di vincere".

Il governo britannico, riferisce infatti una nota riportata dal Guardian, è pronto a lanciare un'importante operazione per addestramento delle forze armate ucraine, fino a 120.000 soldati ogni 120 giorni. I partner internazionali, ha preannunciato Johnson, sarebbero invitati a ospitare il programma se l'offerta fosse accettata dall'Ucraina.

Più tardi in conferenza stampa il premier ha sottolineato come le truppe russe inviate da Putin in Ucraina siano sotto una "colossale pressione" affermando di capire perché Zelensky e il suo popolo si rifiutano di scendere a compromessi con Mosca, sostenendo che ci sono prove che mostrano che le truppe russe sono sottoposte "a forti pressioni e subiscono pesanti perdite".

La "spesa per proiettili e altre armi dell'esercito russo è colossale", ha detto Johnson, sottolineando che le forze inviate da Mosca "non hanno ancora raggiunto gli obiettivi che si erano prefissati per la prima settimana" di guerra. "Siamo qui per sottolineare che vi daremo la resistenza strategica di cui avete bisogno e intensificheremo le sanzioni al regime di Putin", ha aggiunto.

Il capo del governo britannico si è impegnato anche lavorare ''insieme per liberare il grano che in questo momento è tenuto in ostaggio da Putin, privando le persone in tutto il mondo e il cibo di cui hanno bisogno''.

ZELENSKY - "Abbiamo una visione comune su come procedere verso la vittoria dell'Ucraina. Grazie per il vostro forte supporto!", scrive sul suo canale Telegram il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, ricordando che "questa è la seconda visita di Boris Johnson a Kiev dall'inizio dell'invasione su larga scala della nostra terra da parte della Russia".

"Il nostro confronto con Boris Johnson di oggi - riferisce il Presidente - è stato, come sempre, il più sincero e concreto possibile. Abbiamo parlato della necessità di aumentare la fornitura di armi pesanti e sistemi di difesa aerea, dell'assistenza economica, della pressione delle sanzioni all'aggressore e delle garanzie di sicurezza per il nostro Stato. Ci stiamo preparando alla ricostruzione dell'Ucraina dopo la nostra vittoria. Non abbiamo dubbi- conclude Zelensky - sul fatto che vinceremo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli