Ucraina: Kiev, 'banche occidentali aiutano Federazione Russa'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Kiev, 16 lug. (Adnkronos) – Il governo ucraino chiede alla direzione delle maggiori banche americane ed europee di interrompere la cooperazione con le società impegnate nella fornitura di petrolio russo. Secondo il quotidiano Financial Times, Oleg Ustenko, consigliere economico del presidente dell'Ucraina, ha inviato lettere con questa richiesta all'americana JP Morgan Chase e a Citigroup, alla britannica HSBC e alla francese Credit Agricole.

In queste lettere si dice che concedendo prestiti alle compagnie che forniscono petrolio russo, le banche "proseguono la guerra". Ustenko ha anche minacciato che a queste banche sarebbe stato proibito di partecipare alla ricostruzione postbellica dell'Ucraina.

Ustenko ha affermato inoltre che il ministero della Giustizia ucraino intende intentare una causa contro le banche presso la Corte penale internazionale dopo la fine della guerra. "Secondo me – ha detto – stanno commettendo crimini di guerra perché stanno aiutando il regime di Putin e stanno sostenendo il regime".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli