Ucraina, Kiev: "Nel Kherson Russia usa civili come scudi umani"

(Adnkronos) - Civili usati come 'scudi umani' dalla Russia in alcune aree della regione di Kherson. A sostenerlo è lo Stato maggiore dell'Ucraina che, nell'ultimo bollettino diffuso su Facebook, parla di altri 650 soldati russi uccisi solo ieri, passati più di sei mesi dall'invasione russa. I militari ucraini confermano anche che negli ultimi tre giorni sono riusciti ad avanzare per "50 chilometri" nell'ambito della controffensiva nella regione di Kharkiv.

Secondo lo Stato Maggiore di Kiev, sono 51.900 i caduti tra le fila dei russi dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina. Ieri i militari ucraini affermavano di aver ucciso il giorno precedente 640 soldati russi. Secondo il bollettino, dall'inizio del conflitto sono 2.122 i tank distrutti, così come 1.237 sistemi di artiglieria, 159 sistemi di difesa aerea e 306 lanciarazzi multipli. Distrutti anche, stando ai militari ucraini, 239 aerei e 211 elicotteri, 888 droni, 15 unità navali e abbattuti 214 missili da crociera.

Nelle scorse 24 ore, si legge, "il nemico russo ha subito la maggior parte delle perdite nelle direzioni di Kharkiv e Donetsk" e "le forze di difesa stanno portando avanti una controffensiva di successo nella direzione di Kharkiv" mentre anche "grazie alle capacità e alle azioni coordinate, le Forze Armate ucraine, con il sostegno della popolazione locale, sono riuscite ad avanzare in tre giorni di circa 50 chilometri".

"Secondo dati di intelligence - si aggiunge - alcune unità del nemico hanno subito perdite significative". Stando agli ucraini, i russi "stanno cercando di trasferire il personale ferito e l'equipaggiamento militare danneggiato verso le aree di Vilkhuvatka e Borodoyarske" e "personale" russo "in abiti civili" sceglie di "disertare" e "cerca di tornare nel territorio della Federazione Russa".

Inoltre, secondo lo Stato Maggiore ucraino, "riguardo l'offensiva delle nostre truppe, in alcune aree della regione di Kherson, unità delle Forze Armate della Federazione Russa stanno ricorrendo a tattiche di azioni terroristiche contro i civili della zona" e nella località di Velyka Oleksandrivka "usano la popolazione locale come 'scudi umani'".