Ucraina: Kiev, 'su prigionieri Russia rispetti diritto umanitario internazionale'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Kiev, 18 lug. (Adnkronos) – Kiev condanna il trattamento illecito riservato dalla Russia ai prigionieri ucraini. Lo riferisce il ministero degli Affari esteri ucraino che, in una dichiarazione diffusa oggi, esorta la parte russa ad "aderire rigorosamente alle disposizioni del diritto umanitario internazionale, in particolare alla Convenzione di Ginevra sul trattamento dei prigionieri di guerra" per quanto riguarda il personale militare catturato delle forze armate ucraine.

"Sottolineiamo – scrive il ministero degli Esteri – che tutti i cittadini stranieri e gli apolidi che partecipano alle ostilità sul territorio dell'Ucraina nell'ambito delle forze armate ucraine sono accettati volontariamente per il servizio militare in base a un contratto in conformità con la legge dell'Ucraina. Pertanto, i soldati stranieri e gli apolidi hanno lo status giuridico di combattenti e godono anche dei diritti riconosciuti ai prigionieri di guerra dal diritto internazionale. L'Ucraina osserva il trattamento umano dei prigionieri di guerra e fornisce loro tutti i diritti e le garanzie pienamente garantiti dal diritto internazionale. Chiediamo da parte russa un trattamento umano dei prigionieri di guerra ucraini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli